Recinzione bamboo, soluzione economica per il giardino

dado-banbamboo-com-001_recinzione-bamboo

Ci sono diversi modi per delimitare un giardino. Hai già dato un’occhiata in giro? Il mercato propone numerose tipologie di recinzioni e reti, adattabili in base alle tue esigenze. Cosa scegliere? Dipende da quello che ti serve e dal budget. Una cosa è certa: non puoi permetterti di creare una recinzione da rifare da capo dopo pochi mesi. Hai bisogno di un materiale che garantisca almeno una discreta resistenza a urti e intemperie. Il bambù è fra questi.

Una recinzione in bamboo – come ci hanno spiegato gli esperti di banbamboo.com – ha diversi vantaggi. Si tratta di un sistema ecocompatibile, perché totalmente naturale, composto da una serie di arelle unite fra loro, da srotolare lungo una rete metallica alla quale vengono fissate con dei ganci particolari.

Utili per tante ragioni

Le recinzioni in bamboo sono belle da vedere, durature nel tempo ed economiche. Utili per delimitare qualsiasi spazio e difenderlo da occhi indiscreti, in giardino hanno più funzioni, ad esempio:

  • proteggono piante e fiori dal vento;
  • impediscono l’invasione, da parte del giardino adiacente, di vegetazione e siepi;
  • proteggono il tuo giardino da inquinamento e gas di scarico;
  • isolano dal rumore.

Quanto costa costruire una recinzione in bambù

Di bambù, in commercio, ce n’è di diversi tipi e dimensioni, ma è soprattutto la qualità a fare la differenza in termini economici. Come anticipato, però, il bamboo è abbastanza economico e le arelle costano al massimo 5-7 euro per metro quadrato. A questa spesa dovrai aggiungere i costi di: recinzione metallica (da ricoprire con le canne), filo di legatura e filo di tensione.
La maglia metallica – rettangolare o romboidale – costa dai 15 euro al metro quadro in su. La trovi in ferramenta, oppure nei negozi dedicati al fai-da-te e al giardinaggio. Il filo da legatura, invece, realizzato con metallo plasticato o zincato, viene venduto in rotoli da 100 metri, ad un costo variabile fra i 5 e i 10 euro. Per mantenere la rete ben tesa e compatta alle arelle, infine, dovrai usare dei fili di tensione, da far passare sopra e sotto la recinzione. Il costo di 100 metri di filo di tensione, solitamente, varia fra i 15 e i 20 euro.

Per concludere: fa molta attenzione nello scegliere il tipo di materiale con cui creare il recinto per il tuo giardino. Sarà quello a determinare l’investimento da fare, la manutenzione nel tempo e la sua durata. Un buon compromesso fra qualità e basso costo è il bambù, materiale ecologico e prestante, utilizzato da secoli. Noi lo consigliamo, hai già avuto modo di testarne le prestazioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>