Come arredare un giardino low cost

Chi ha un giardino sa che, con l’arrivo dell’estate, è sempre di più il tempo da trascorrere all’aria aperta con braciate tra amici o semplici aperitivi. È importante quindi avere un giardino che sia confortevole e che possa accogliere i nostri ospiti facendoli sentire a casa. L’ideale sarebbe quello di avere un ampio giardino con tanto di tavolini, sedie, panchine, angolo barbecue, cassetta degli attrezzi e tanti utensili per la cura e la sua manutenzione. Per avere un giardino curato e vivibile è necessario avere anche tanta passione non solo per la natura ma anche per il fai da te.

Arredare un giardino non comporta grandi spese a livello economico basta saper scegliere a chi rivolgersi.

L’acquisto on line di articoli per il giardino potrebbe essere l’ideale, basta combinare qualità e convenienza in un solo colpo. Online è possibile acquistare tutto ciò di cui avrete bisogno per arredare low cost il vostro giardino senza rinunciare a stile ed eleganza e soprattutto valorizzando tutti gli spazi esterni. Ma quali sono i principali aspetti da tenere in considerazione per cominciare ad arredare il proprio giardino in modo economico?
Prima di tutto è necessario porre la propria attenzione sullo stile dell’ arredo da giardino . Lo stile deve rispecchiare il nostro modo d’essere e il nostro modo di fare. Inoltre quando si arreda un giardino è necessario creare un filo di continuità con quello che è l’interno della casa anche se per gli esterni potete dare ancora più sfogo alla creatività e alla fantasia. Potete andare da uno stile country ad uno classico, dallo stile completamente in legno ad uno più ricercato con accessori in ferro. Insomma avete un’ampia gamma di scelta basandovi anche sulle varie fasce di prezzo. Per arredare un giardino low cost dovrete stare molto attenti anche alla qualità degli articoli da giardinaggio: panchine, sedie, tavoli, altalene, salottini etc… dovranno essere realizzati con un materiale super resistente, specifico per resistere alle aggressioni degli agenti atmosferici come sole e pioggia.

 

Arredo giardino Eurobrico
Un altro suggerimento per arredare il proprio giardino low cost è di isolare una piccola area e creare una copertura sotto la quale ripararsi in caso di troppo sole o in caso di pioggia. Oppure dove è possibile creare una zona d’ombra e di frescura specie nelle ore più calde della giornata. È possibile realizzare la copertura con l’acquisto di gazebi, ombrelloni, pergole, tende in materiale naturale e addirittura la pavimentazione da giardino. Questa area coperta potrà essere arricchita con un’amaca e tende da sole o semplici tende in materiale naturale come bambù e ciniglia. E che ne direste delle siepi artificiali per arricchire e rendere più personalizzato il tuo arredamento da giardino? Una soluzione economica per chi non ha la possibilità di far crescere delle siepi vere e di prendersene cura.
Un altro aspetto da non sottovalutare quando si arreda un giardino low cost è optare per un buon sistema di illuminazione che vada al di là di semplici ed anonimi lampioni sparsi lungo il perimetro del giardino o in punti isolati. Un’idea potrebbe essere quella di combinare estetica e funzionalità il tutto accompagnato dai costi economici degli articoli per l’illuminazione da giardino. Potete scegliere anche dei faretti ad energia solare da piazzare nei punti strategici del giardino: lungo un vialetto, nei pressi della zona coperta, dove sta una siepe o un cespuglio o dove sta posizionata una fontanina.
Ebbene sì perché per rendere un giardino bello da vivere ma anche da guardare, anche l’occhio vuole la sua parte . Gli elementi decorativi sono essenziali e con pochi euro avrete la possibilità di decorare ogni angolo del giardino creando un ambiente che rispecchi interamente il proprio essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>